Calendario
Area Utente

2024 – MAURITANIA CLASSIC, 10 giorni

2024 – MAURITANIA CLASSIC, 10 giorni

Giorni:
10
Tipo di viaggio:
Scoperta
Gruppo Internazionale
Gruppo:
Da 2 a 16 Partecipanti
PREZZO per persona:
- GRUPPO DI 6 O PIU' PERSONE: 2484 €
- Gruppo di 4/5 partecipanti: 2987 €
- Gruppo di 2/3 partecipanti: 3150 €
- Supplemento camera singola: 319 €
GUIDA: parlante Italiano, Inglese e Francese
Acconto al momento della prenotazione:

945,00

L'acconto è inteso come 30% del totale. Per maggiori informazioni, puoi visionare la nostra informativa.

MAURITANIA

Una nuova “soft” ma intensa spedizione attraverso la Mauritania. Un itinerario innovativo che unisce la vera avventura durante il giorno ed un accogliente hotel la sera. L’itinerario inizia a Nouakchott, la capitale, e prosegue fino al Banc d’Arguin, uno dei tre principali santuari di uccelli migratori sulla terra…

PARTENZE:

16 Febbraio 2024

05 Aprile 2024

22 Novembre 2024

27 Dicembre 2024

PREZZO DA: 2484 €

Sconto:
Data Partenza:
  • 16 Febbraio 2024 - 25 Febbraio 2024
  • 5 Aprile 2024 - 14 Aprile 2024
  • 22 Novembre 2024 - 1 Dicembre 2024
  • 27 Dicembre 2024 - 5 Gennaio 2025
Totale: 945
Categoria:

Offerta Speciale

Descrizione

MAURITANIA

Un itinerario unico in Mauritania con tutti i pernottamenti in confortevoli hotel.

Una nuova “soft” ma intensa spedizione attraverso la Mauritania. Un itinerario innovativo che unisce la vera avventura durante il giorno ed un accogliente hotel la sera. L’itinerario inizia a Nouakchott, la capitale, e prosegue fino al Banc d’Arguin, uno dei tre principali santuari di uccelli migratori sulla terra. Con due milioni di uccelli è il più grande d’Africa. Sulle acque dell’Oceano Atlantico calme e poco profonde, riparate da grandi banchi di sabbia, navigheremo silenziosamente su una feluca locale di legno verso i siti di osservazione degli uccelli.

Dall’oceano alle montagne, trovando la nostra direzione attraverso spettacolari catene di dune. Nel massiccio dell’Adrar, circondato da sabbia gialla, attraverseremo un universo assolutamente arido. Scopriremo oasi lussureggianti nascoste nei canyon, giardini ombreggiati da palmeti e tipici villaggi di argilla con tetti di paglia dalla forma conica.

Trascorreremo un’intera giornata vivendo l’atmosfera magica di Chinguetti, una delle oasi meglio conservate di tutto il Sahara. L’antico borgo in pietra risale al XIII secolo, quando Chinguetti era la settima città sacra dell’Islam e principale centro carovaniero. Nel quartiere antico, lo Ksar, sorge una moschea in pietra bianca considerata la seconda moschea più antica, ancora funzionante, di tutto il mondo islamico, notevole esempio di architettura arabo-berbera. Faremo una visita alle due principali collezioni di manoscritti; passeggeremo nei vicoli tradizionali fra gli edifici in pietra. Dopo aver cenato nella nostra accogliente guest house, saremo invitati a una festa locale: all’imbrunire, intorno al fuoco, il silenzio del deserto sarà interrotto dal ritmo dei tamburi, dai canti delle donne e dalle danze.

Traversata di dune per raggiungere Ouadane. Fondata nel 1147, è l’oasi più remota della Mauritania, l’ultimo avamposto prima del vuoto totale … Sostituiremo i nostri veicoli 4×4 con un mezzo di trasporto più tradizionale: cavalcheremo i cammelli, come fanno i locali. Il modo meno invasivo per raggiungere un accampamento nomade e farci invitare alla tradizionale cerimonia del tè.

Andremo oltre Ouadane, per scoprire il Guelb er Richât: un’enorme struttura naturale, chiamata -per la sua forma- l’”Occhio d’Africa”, composta da una cupola circondata da tre anelli di roccia concentrici, il più grande con un diametro di 40 Km. Si tratta di un mistero geologico. Teorie recenti lo spiegano come i resti di un gigantesco vulcano.

L’immensità dei monti Adrar ci accoglierà a “Fort Saganne”: un set cinematografico ideale, non a caso scelto per la realizzazione dell’omonimo film (Fort Saganne con Catherine Deneuve, Gerard Depardieu e Philippe Noiret, 1984). Nella stessa area ci sono delle grotte che nascondono pitture preistoriche: arte rupestre di popoli che vivevano in queste regioni migliaia di anni fa, prima della desertificazione.

All’ombra di uno stretto canyon seguiremo un ruscello che attraversa un palmeto alla scoperta di Terjit, l’oasi per eccellenza. Piccole piscine naturali riempite dall’acqua che gocciola lenta e costante in grotte ricoperte di muschio: “miracolo verde” di un microclima umido protetto, circondato dal deserto.

La spedizione si concluderà con il porto peschereccio di Nouakchott, un angolo colorato d’Africa nera all’estremità meridionale del Sahara: centinaia di piroghe di legno pronte a sfidare l’Oceano; coraggiosi pescatori che vendono il pescato quotidiano al mercato …

Giorno 1: Nouakchott, la capitale   MAURITANIA
Arrivo a Nouakchott e trasferimento in hotel.

Giorno 2: Navigazione e bird-watching, da Nouakchott al Banc d’ Arguin (270 km – tempo di percorrenza 5h)
Si parte da Nouakchott lungo una spettacolare strada tra le dune.
Lasceremo l’asfalto per trovare le piste che portano al Banc d’Arguin. Come introduzione alla storia e alla cultura del paese, visita all’interessante Museo Nazionale che espone archeologia, manufatti, costumi e tessuti dalla preistoria ai giorni nostri. Davvero uniche le foto scattate durante gli scavi di Aoudaghost, il centro di commerci più a nord ed il sito meglio conservato del leggendario Impero del Ghana. Il Ghana era il più antico impero conosciuto nell’Africa nera. Risalente al VI secolo, l’impero si trovava nell’attuale sud-est della Mauritania. A quel tempo da Aoudaghost partivano le carovane che trasportavano l’oro in Nord Africa.
Lasciata Nouakchott ci dirigiamo verso nord lungo una strada spettacolare tra le dune.
Lasceremo l’asfalto per seguire la pista che porta al Banc d’Arguin.

Giorno 3: Strade e piste, Banc d’ Arguin (vari trasferimenti e navigazione su feluca locale a vela).
Dopo aver lasciato il Banc d’Arguin lungo un sentiero tra le sabbie e aver visitato l’interessante “Centro di orientamento” che illustra le diverse flora e fauna della regione, troveremo una nuova strada asfaltata che lasceremo per una pista e poi per una strada. Arriviamo alla piccola città mineraria di Akjoujt e visitiamo il mercato locale.

Giorno 4: Dune e Montagne, da Akjoujt a Chinguetti (fuori pista nel Sahara – tempo di percorrenza 10 ore)
Partenza mattutina per una lunga ed intensa giornata interamente dedicata ad attraversare uno dei paesaggi più spettacolari della Mauritania: valli, alte montagne, grandi catene dune di sabbia gialla, cime di rocce marrone scuro e rosso e nascosti villaggi di argilla. Erg Amatlich è un vasto bacino di dune intrappolato tra i monti Adrar. Oltre alle infinite dune, la regione raccoglie una grande varietà di paesaggi sahariani come canyon, piccole oasi coltivate a palmeto.
Troveremo punte di freccia in pietra preistoriche, frammenti di terracotta, testimoni silenziosi di persone che vivevano in questi siti migliaia di anni fa, quando questa regione era una terra verde attraversata da grandi fiumi. Voci, grida di donne e bambini ci accoglieranno in remoti campi nomadi e nascosti villaggi di argilla per vivere intensi incontri umani dopo l’immenso silenzio del Sahara.
Il passo di Tifoujar domina una gola vasta e ripida, resti di un antico fiume che terminava nell’Oued el Abiod o Valle Bianca. Percorreremo una valle sbarrata dalle dune lungo la quale sono nascosti minuscoli insediamenti umani e palmeti.
Arrivo in serata a Chinguetti presso l’accogliente Guest House che sarà la nostra base per due notti.

Giorno 5: Chinguetti, l’oasi
Chinguetti era un antico terminal di carovane ed un importante punto di scambio tra il nord e l’Africa subsahariana.
L’antico borgo risale al XIII secolo. Giornata interamente spesa nella magica atmosfera di questa cittadella di pietra, considerata il gioiello delle oasi mauritane, e una delle meglio conservate di tutto il Sahara. Visita di due collezioni di manoscritti, tra cui Ould Habott, la più grande della Mauritania. Il minareto della moschea di pietra bianca è il secondo più antico ancora in uso in tutto il mondo musulmano. Scopriremo il palmeto che ombreggia rigogliosi orti ed i resti dell’epoca coloniale francese come l’ex forte della Legione Straniera, il tribunale e un’alta torre d’acqua: interessanti esempi di architettura neo-sudanese.
Tramonto dalle alte dune che sovrastano Chinguetti.
Dopo cena saremo ospiti di una festa in un cortile locale. Alla luce del fuoco, l’atmosfera si farà vibrante: rullo di tamburi, canti di donne e danze cadenzate …
Ritorno alla nostra accogliente guest house.

Giorno 6: Ouadane, la più remota, da Chinguetti a Ouadane (trasferimento su sabbie vergini, 100 km)
Partenza per Ouadane in un itinerario assolutamente “fuori pista” che segue uno ‘Ouadi (torrente secco).
Raggiungiamo la minuscola oasi di Tanouchert: orti verdeggianti, tende beduine sparse su dune di sabbia, palme …
Ouadane, costruita su una collina rocciosa, è l’oasi più remota della Mauritania, un avamposto di fronte all’immensità del deserto. Fu fondata nel 1147. Prevalentemente in rovina, alcune delle sue case in pietra sono ancora abitate. Un tempo Ouadane era un attivo incrocio di carovane.
Visita dell’antica città di pietra e della moschea recentemente restaurata. Nel tardo pomeriggio, escursione in cammello per goderci il silenzio del deserto e unirci ad un piccolo accampamento nomade, come fanno i locali. Il modo migliore per essere invitati alla cerimonia del tè e vivere la leggendaria ospitalità delle tribù nomadi.
Arrivo al confortevole hotel che sarà la nostra base per due notti.

Giorno 7: L‘occhio d’Africa, da Ouadane a Guelb es Richat e ritorno (trasferimento nel deserto, 100 Km).
Il commercio nella regione di Ouadane era così fiorente che nel 1487 i portoghesi costruirono nella zona una postazione commerciale fortificata. Oggi visitiamo quelli che si ritiene siano i resti di questa rappresentanza commerciale, chiamata Agueidir.
Continuiamo verso Guelb er Richât, l’“Occhio d’Africa”. Il sito, con la sua prominente forma circolare, ha interrogato gli scienziati. La circonferenza del più grande dei tre cerchi concentrici è di 40 chilometri (25 miglia), con una cupola al centro. La teoria più recente ritiene che si trattasse di un gigantesco vulcano collassato ed eroso. Volgeremo lo sguardo fin dove potrà arrivare, sentendoci piccoli di fronte a questo misterioso gigante geologico.
Ritorno al nostro confortevole hotel a Ouadane

Giorno 8: Graffiti della preistoria, da Ouadane a Atar (220 km, pista in laterite e strada asfaltata – tempo di percorrenza 6 h)
Partenza di buon’ora per una giornata intensa. Il paesaggio non finisce mai di stupirci. Lasciando la pista principale, raggiungeremo una regione di montagne, gole e canyon spettacolari. Spazio infinito dominato dall’ocra della terra e dall’azzurro del cielo. All’orizzonte vedremo le rovine di Fort Saganne, costruito per ambientare l’omonimo film: Fort Saganne con Gérard Depardieu e Catherine Deneuve.
Nei dintorni del passo di Amogjar scopriremo un sito con dell’interessante arte rupestre risalente a prima della desertificazione del Sahara.
Azougui è stata considerata la prima capitale degli Almoravidi, una confraternita radicale islamica di tribù berbere che espandendosi verso nord, nell’XI secolo fondò Marrakech e creò un grande impero che comprendeva l’odierno Marocco, la parte occidentale dell’Algeria, e l’Andalusia in Spagna.

Giorno 9 Adrar: deserto, montagne e oasi, (Strade e piste 230 Km, tempo di percorrenza 6 ore)
Adrar, nella lingua araba locale Hassania, il nome della regione che stiamo per esplorare, significa montagne. È un paesaggio unico: altopiani rocciosi bruciati dal sole, wadi con sabbie bianche e ocra, canyon scoscesi e verdi palmeti. Terjit è una delle oasi più particolari e rigogliose della Mauritania. Dopo aver attraversato un fitto palmeto protetto da una gola e aver seguito un piccolo ruscello, scopriamo un vasto riparo roccioso da cui sgorga acqua sorgiva. Un’atmosfera inaspettata, slegata dal tempo e dalla durezza del deserto.
Il massimo esperto del Sahara, lo studioso francese Théodore Monod, disse di El Berbara: “È difficile immaginare un luogo più appartato, più indicibilmente distante da ciò che chiamiamo mondo”. La particolarità di questo sito è una scarpata verticale che nasconde un bacino d’acqua e un palmeto.
Arrivo serale ad Akjoujt..

Giorno 10: Ritorno a Nouakchott, da Akjoujt a Nouakchott (280 km di strada asfaltata, tempo di percorrenza 4 ore).
Visita all’interessante Museo Nazionale che espone archeologia, manufatti, costumi e tessuti dalla preistoria ai giorni nostri. Unica l’esposizione delle foto scattate durante gli scavi ad Aoudaghost, la città commerciale del nord e il sito meglio conservato del leggendario impero ghanese. Il Ghana è stato il più antico impero e regno conosciuto dell’Africa nera. Risalente al VI secolo, l’impero era situato nell’attuale Mauritania sud-orientale.  A quel tempo, da Aoudaghost partiva la carovana che trasportava l’oro in Nord Africa.
Pranzo in un ristorante gestito da donne della Costa d’Avorio, l’occasione migliore per gustare le specialità africane.
Le centinaia di piroghe colorate sulla spiaggia di Nouakchott ci lasceranno a bocca aperta. I nostri occhi, abituati alla sabbia e alle dune, si specchieranno nelle acque tumultuose dove il vento, le onde, le piroghe dipinte a colori vivaci e i pescatori subsahariani (soprattutto senegalesi) vendono il loro abbondante pescato al mercato. La Mauritania tratta ogni anno oltre 1.800.000 tonnellate di pesce.
Prima del trasferimento in aeroporto sono disponibili camere climatizzate per l’uso giornaliero.
Fine dei nostri servizi.

  •  VISTO: obbligatorio, disponibile in aeroporto (55 Euro).
  • VACCINAZIONI: profilassi antimalarica.
    Le nostre date di partenza si svolgono nella stagione secca. La profilassi di solito è consigliata solo nella parte meridionale del paese (Nouakchott). Si prega di chiedere consiglio alle autorità mediche competenti.
  • PERNOTTAMENTI: in camere standard, come da itinerario.
  • PASTI: pranzo: picnic o presso ristoranti tipici (menù preselezionati); cena presso il ristorante dell’hotel (menù preselezionato).
  • ASSICURAZIONE DI VIAGGIO: obbligatoria per assistenza medica (sanitaria), rimpatrio, danni fisici e materiali. TransAfrica non sarà ritenuta responsabile per eventuali danni materiali e fisici durante o in conseguenza del tour
  • TRASPORTO: 4×4, veicoli con aria condizionata. Massimo 3 passeggeri più conducente in ogni veicolo (posto finestrino garantito).
    Barche a vela locali in legno al Banc d’Arguin.
    Cammelli per una breve escursione (poco meno di un’ora).
    Viaggiatori che soffrono di mal di mare, problemi di equilibrio o qualsiasi altra controindicazione possono rinunciare alle escursioni in barca o in cammello. Un’auto e un autista rimarranno a loro disposizione.
  • ITINERARIO ESPLORATIVO: questo itinerario è una spedizione soft con tutti i pernottamenti in hotel; si attraversano zone non turistiche. I partecipanti devono essere flessibili e pronti a godersi gli incontri unici, così come alcune situazioni inaspettate che fanno parte dell’ “esperienza africana”.
  • NOTA IMPORTANTE: L’itinerario è pensato per visitare luoghi affascinanti e genuini. Dobbiamo essere tolleranti e flessibili per godere appieno la peculiarità di: natura, fauna, cultura tribale, ospitalità spontanea delle popolazioni locali, magia africana, metafisica, cerimonie, filosofie di vita e credenze religiose che le persone sono disposte a condividere con noi.
  • Gli itinerari, le visite, i pernottamenti e gli alloggi sono soggetti a modifiche, miglioramenti e adattamenti dovuti a: esperienze più recenti, notizie dal terreno e forza maggiore. Le modifiche sono decise dall’organizzatore. Non siamo responsabili per eventuali ritardi e cancellazioni dovuti a condizioni esterne. Condizioni meteorologiche avverse possono annullare o modificare la navigazione e altre parti dell’itinerario.

I prezzi includono:

  • Trasferimento dall’aeroporto all’arrivo (giorno 1) e alla partenza (giorno 10): taxi, minibus o 4×4
  • Tour ed escursioni in veicoli 4×4, barca e cammello
  • Guida locale di lingua inglese
  • Tour e visite come da programma
  • Pernottamenti in camere standard, come da itinerario
  • Tutti i pasti come descritto: B = colazione, L = pranzo, D = cena
  • Una bottiglia al giorno di acqua minerale per ogni partecipante, durante le visite
  • Ingressi a parchi, concessioni, aree protette e siti culturali ed eventi in programma
  • Cassetta di pronto soccorso
  • Tutti i costi di servizi e le tasse

 

I prezzi non includono:

  • Voli internazionali
  • Trasferimenti anticipati (prima del giorno 1) e / o successivi (dopo il giorno 10) da e per l’aeroporto
  • Costo del visto
  • Eventuali pasti o visite guidate diversi da quelli specificati nel programma
  • Acqua minerale e bevande ai pasti
  • Facchinaggio
  • Tariffe per foto e video personali
  • Assicurazione personale e di viaggio (obbligatoria)
  • Mance per autisti, guide e personale degli ‘hotel
  • Costi relativi a bagagli e voli in ritardo o smarriti.
  • Qualsiasi spesa di natura personale come telefonate, lavanderia, ecc.
  • Tutto ciò che non è menzionato come incluso

Condividi su

condividi facebook condividi linkedin condividi twitter invia mail

Invia una richiesta